Close
digitour

DigiTour: ripartono i finanziamenti turismo del PNRR

Ritorna DigiTour, la misura in credito d’imposta per agenzie di viaggio e tour operator concessa dal Ministero del Turismo e gestita da Invitalia per investimenti in digitalizzazione. 

 

La domanda si può presentare soltanto online, firmando la documentazione con Firma Digitale. 

Per farlo si può utilizzare ID InfoCamere, la Firma Digitale garantita dalle Camere di Commercio d’Italia, dotata di Carta Nazionale dei Servizi che certifica l’identità del sottoscrittore.

 

Vuoi partecipare al bando e ti serve una Firma Digitale?
Richiedi ID InfoCamere online
con SPID Livello 2 oppure prenota un video-riconoscimento.

 

DigiTour: che cos’è e a chi spetta

 

DigiTour è un contributo finanziario stanziato all’interno del PNRR rivolto ad agenzie di viaggi e tour operator, con lo scopo di favorirne la digitalizzazione. 

 

Possono fare domanda per DigiTour le imprese che:

 

  • – sono iscritte al Registro delle Imprese
  • – hanno un codice ATECO di tipo 79.1, 79.11 o 79.12
  • – hanno sede operativa localizzata sul territorio Italiano.

 

Possono fare domanda anche le imprese che hanno già beneficiato del bando precedente del 18 febbraio 2022 se non hanno raggiunto il tetto massimo di spesa (25.000 euro)

 

DigiTour: le spese ammissibili ai finanziamenti turismo

 

I finanziamenti consistono in credito d’imposta fino al 50% per determinate tipologie di spesa, fra cui: 

 

  • – attrezzature informatiche
  • dispositivi e software per gestire i pagamenti elettronici
  • – software per la vendita online di pernottamenti, pacchetti e servizi turistici
  • – software per la gestione delle relazioni con i clienti (CRM – Customer Relationship Management)
  • – software per la gestione del marketing e dei servizi ai clienti
  • – software per la promozione e commercializzazione digitale

 

L’elenco completo delle spese ammissibili è disponibile sul sito web dedicato.

 

Quando si presenta la domanda le spese devono essere già state sostenute.

Il credito d’imposta è utilizzabile per l’anno successivo alla richiesta di autorizzazione ed è cedibile ad altri soggetti.

Ogni impresa può ricevere un contributo massimo di 25.000 euro, nel rispetto del regolamento “de minimis”.

 

Un 40% delle risorse sarà destinato in via preferenziale alle imprese del Sud Italia, nello specifico di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

 

DigiTour: come fare domanda

 

Serve accedere alla propria area personale del sito web Invitalia con la propria Identità digitale (SPID, CNS, CIE), compilare poi il modulo di partecipazione in cui indicare i dati dell’impresa e specificare le spese per cui si richiede il contributo. 

 

Il modulo deve essere sottoscritto a norma di legge con la Firma Digitale

 

Può essere utilizzata la Firma Digitale della Camera di Commercio. Richiedi online ID InfoCamere in autonomia e ottieni il dispositivo in tempo per inoltrare la tua domanda per il bando.

Prima dell’invio definitivo è necessario anche compilare la richiesta di autorizzazione alla fruizione e inviarla tramite PEC all’indirizzo indicato sulla pagina web. 

 

Per altre informazioni, consulta il sito web di Invitalia.