Close
finanziamento-fondo-perduto-imprese-ceramica

Finanziamento a fondo perduto ceramisti con Firma Digitale

Attivo il finanziamento a fondo perduto per le imprese del settore della ceramica domestica e ornamentale (Codice Ateco primario 23.41), con una dotazione complessiva di 5 milioni di euro.

 

Per partecipare servono:

 

  • – l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • – la Firma Digitale con cui sottoscrivere la documentazione. Puoi scegliere la Firma Digitale ID InfoCamere, l’unica garantita dalle Camere di Commercio d’Italia, che puoi utilizzare anche da smartphone nella forma di Token Digital DNA con l’App Digital DNA IC associata.

 

Puoi richiedere ID InfoCamere online: identificati in completa autonomia con SPID oppure prenota un video-riconoscimento con un operatore.

 

Per quali spese richiedere il finanziamento a fondo perduto ceramica

 

Puoi richiedere il finanziamento come rimborso fino all’80% di una spesa di almeno 10.000 euro e non oltre il tetto massimo di 50.000 euro per: 

 

  • – sviluppo di piattaforme informatiche
  • – sviluppo tecnologico dell’impresa
  • – acquisto di macchinari nuovi (con una dichiarazione del fornitore che attesti il requisito di “nuovo di fabbrica”).

 

Le spese devono essere:

  • – sostenute dal 17 maggio al 30 giugno 2022
  • – finalizzate all’attività aziendale
  • – per beni e servizi comprati alle normali condizioni di mercato, da soggetti che non hanno relazioni con l’impresa acquirente
  • – pagate con un circuito pienamente tracciabile. 

 

Finanziamento a fondo perduto: i requisiti

 

Puoi richiedere il finanziamento se la tua impresa: 

 

  • – è regolarmente iscritta nel Registro delle Imprese
  • – non è in liquidazione volontaria 
  • – non si trova in situazione di difficoltà, come definita dal regolamento UE n. 651/2014, art. 2 comma 18
  • – rispetta le normative vigenti in materia di edilizia e urbanistica, lavoro, prevenzione degli infortuni e salvaguardia dell’ambiente
  • – è in regola con gli adempimenti fiscali
  • – è iscritta presso INPS o INAIL e dotata di un Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).  

 

Finanziamento a fondo perduto: termini e modalità 

 

Puoi presentare la domanda fino al 7 luglio 2022 (ore 23:59), integrando al modulo di domanda compilato e firmato con Firma Digitale la relazione tecnica di progetto sulle attività effettuate, la copia dei titoli giustificativi e dei titoli di pagamento delle spese sostenute.

 

I finanziamenti sono accordati in ordine cronologico di presentazione delle domande e dopo una valutazione positiva.

 

Questo finanziamento è promosso dal MISE e gestito da Invitalia. Gli stessi promuovono un altro contributo a fondo perduto più specifico per le imprese di Murano attive nella ceramica e nel vetro (Ateco primario 23.41 o 23.1 e derivati), riconoscendo un ristoro per l’aumento del prezzo delle forniture di energia elettrica e gas naturale. 

Consenso all'utilizzo dei cookies

Fai click su "Accetta" per consentire l'utilizzo dei cookies analitici e di profilazione per aiutarci ad analizzare l'utilizzo del nostro portale e per inivarti suggerimenti in linea con le tue esperienze.
Se non desideri che i cookie vengano impiegati a tale scopo, fai click su "Rifiuta" e potrai proseguire nella navigazione con i soli cookie tecnici (necessari per il funzionamento del sito).