Close
come depositare un brevetto

Come depositare online un brevetto con Firma digitale

Il 26 aprile 2022 è la Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale organizzata dalla WIPO – World Intellectual Property Organization, giornata in cui, nel 1970, è entrata in vigore la convenzione sulla Proprietà Intellettuale.

La Proprietà Intellettuale tutela legalmente tutte le creazioni in ambito scientifico, industriale e artistico per impedirne a terzi lo sfruttamento a scopo di lucro: a creatori e inventori, infatti, si garantisce un controllo monopolistico dell’uso di quanto hanno ideato per diversi decenni, a seconda dei casi specifici. 

La tematica di quest’anno è “Proprietà Intellettuale e gioventù: innovare per un futuro migliore” dedicata al giovane come innovatore, creatore, imprenditore e promotore del cambiamento.   

Sono giovani imprenditori, nativi digitali, cresciuti in un mondo sempre connesso,  a cui vengono forniti strumenti di proprietà intellettuale e finanziamenti ad hoc per supportarne concretamente le ambizioni e la spinta innovativa. Lo scopo è aiutarli a realizzare le proprie idee, produrre reddito, sviluppare occupazione e avere un impatto positivo non solo sulla propria comunità, ma anche sulla costruzione di un futuro più sostenibile.

 

La Proprietà Intellettuale tutela:

 

    • diritto d’autore (copyright) per le opere artistiche e letterarie – libri, brani musicali, dipinti, sculture – e programmi per computer

 

    • diritto industriale.

 

 

I diritti di Proprietà Industriale: brevettazione e registrazione

 

I diritti di Proprietà Industriale sono di due tipi: 

 

  • marchi e segni distintivi, garantiscono la corretta concorrenza e la possibilità per i consumatori di compiere scelte informate

 

  • diritti di proprietà, proteggono beni, prodotti e servizi di cui c’è un’elevata possibilità di imitazioni illegittime e a basso costo. Sono frutto di investimenti ad alto rischio in ricerca e sviluppo e sono salvaguardati dai brevetti.

 

I diritti di Proprietà Industriale si acquisiscono, con validità limitata al territorio nazionale, mediante brevettazione o registrazione.

 

Si possono brevettare:

 

  • invenzioni industriali (nuove soluzioni di problemi tecnici)

 

  • modelli di utilità (che rendono più efficace o facile l’utilizzo di macchine, strumenti, utensili e simili)

 

  • – nuove varietà vegetali (cioè varietà omogenee, stabili e diverse da altre esistenti e del più basso livello tassonomico conosciuto).

 

Si possono, invece, registrare

 

  • marchi d’impresa nazionali e internazionali (cioè l’estensione all’estero di marchi depositati in Italia)

 

  • disegni o modelli 

 

  • topografie di prodotti a semiconduttori (cioè serie di disegni correlati che rappresentano lo schema tridimensionale degli strati di cui tali prodotti sono composti).

 

Dove depositare un brevetto: il portale dell’UIBM

 

Fra le altre cose, puoi presentare allo sportello della tua Camera di Commercio o online sul portale dell’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) le domande di:

 

  • brevetto o registrazione

 

  • – rinnovo o modifica dei dati già presentati 

 

  • convalida dei brevetti europei in Italia.

 

L’UIBM è la struttura del Ministero dello Sviluppo Economico che accerta la presenza dei requisiti previsti dalla normativa e procede al riconoscimento dei titoli di Proprietà Industriale. 

Il portale online dell’UIBM è la via più agevole e conveniente per depositare un brevetto: permette, infatti, il pagamento contestuale degli oneri previsti (diritti di segreteria e tasse) tramite carta di credito, bonifico o PagoPA, e una procedura molto più rapida

Non è un caso quindi che le domande di brevetto e registrazione online della Proprietà Industriale siano di gran lunga preferite e costantemente in crescita. In particolare nel 2021 hanno raggiunto il 97% del totale per le invenzioni, l’82% per i rinnovi dei marchi e il 64% per il primo deposito di marchio. 

 

Come depositare il brevetto: la procedura online

 

Registrati sul sito web dell’UIBM e autenticati con credenziali o Identità digitale. 

La domanda di deposito è una procedura delicata, in cui è obbligatorio o fortemente consigliato allegare documentazione di vario tipo (su cui il portale fornisce tante informazioni) che attesti l’originalità dell’oggetto per cui si presenta l’istanza, e che varia a seconda della sua tipologia. 

La domanda deve essere inoltrata, firmata digitalmente, e accompagnata da file in diversi formati:

 

  • audio (es. per marchi sonori)

 

  • video (es. per marchi in movimento)

 

  • immagini (es. per disegni e modelli oppure per i loghi) 

 

  • PDF per tutti i documenti di testo e per i disegni relativi alle domande di Brevetto, da firmare tutti obbligatoriamente con firma digitale.

 

Puoi presentare in autonomia la richiesta oppure farti supportare da appositi delegati come avvocati o consulenti in Proprietà Industriale iscritti all’Albo. Proprio per la complessità della procedura, farsi accompagnare da una figura professionale esperta del settore è la scelta migliore

 

In quest’ultimo caso, la delega va notificata all’UIBM con una lettera, anche questa da firmare digitalmente.

 

Per poter firmare con sicurezza e con la garanzia della tua Camera di Commercio, scegli le soluzioni di ID InfoCamere, nella forma di Token Digital DNA con App Digital DNA IC associata oppure di Smart Card.

La Firma Digitale di ID InfoCamere include anche la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) che ti permette di accedere direttamente ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni, autenticandoti in sicurezza con i tuoi dati.

Puoi richiedere ID InfoCamere anche online: in pochi passaggi un operatore reale ti identifica via webcam e ti fornisce tutto il supporto necessario per scegliere e ricevere la tua Firma Digitale con CNS.

Consenso all'utilizzo dei cookies

Fai click su "Accetta" per consentire l'utilizzo dei cookies analitici e di profilazione per aiutarci ad analizzare l'utilizzo del nostro portale e per inivarti suggerimenti in linea con le tue esperienze.
Se non desideri che i cookie vengano impiegati a tale scopo, fai click su "Rifiuta" e potrai proseguire nella navigazione con i soli cookie tecnici (necessari per il funzionamento del sito).